Blog

Tradizione nell’ospitalità da 150 anni e…

04/11/2020 By Storia Comments Off

Tradizione nell’ospitalità da 150 anni e, aspettando il 2021, per i 700 anni dalla morte del “Ghibellin fuggiasco”

Ci piace ricordare il Marchese Bardo Corsi Salviati, ultimo discendente della famiglia Corsi che grazie al matrimonio di sua figlia Francesca passò la Fattoria di Gargonza alla famiglia Guicciardini.Intorno ai primi del 1880 ricevette proprio a Gargonza Sarah Freeman Clarke, pittrice americana che fece un’illustrazione di un interno della nostra Torre medioevale (il terzo piano per essere precisi) per una rivista inglese per ricordare le tappe di Dante Alighieri tra cui anche Gargonza.
Ecco cosa scriveva quasi 150 anni fa! Da notare come apprezza la vista dalla terrazza della Torre.
Accanto una foto di oggi.

“Il Marchese mi riceve con molta cortesia, e lui e la Marchesa mi danno un cordiale benvenuto. Dopo aver appreso cosa può raccontarmi della storia del castello, vengo condotto nella vecchia torre , e proprio nella camera in cui, secondo la tradizione familiare, Dante visse alcuni mesi. […] il panorama sulla Val di Chiana fino alle colline dove sorge Arezzo è pieno di arioso sole, è italiano e inebriante. Si può guardare con una certa freddezza un panorama ampio e bello; si critica i suoi tratti e lo si trova migliore o più povero di altri panorami; ma in Italia, sebbene sia solo una pianura piana, la cortina trasparente dell’aria, attraversata da fili di luce dorata, fa un velo incantato in cui lo spettatore è preso ed è come in una rete. Non può criticare o confrontare, può solo cedere all’incantesimo.