Blog

Sala del Frantoio “di sotto”

Questo edificio è stato ristrutturato nel 1841 nello stesso periodo del restauro dei merli della torre, come si vede dalla scritta apposta sulla facciata da Francesco Corsi. La facciata del piano terra è decorata in pietra riprendendo lo stile dei merli appena visti e sulla facciata del primo piano si può notare le tre grandi finestre che si affacciano sui boschi della tenuta. Si vede chiaramente l’interruzione dello stile architettonico tra il muro a secco sulla vostra sinistra (guardando l’edificio) e le case che potrete vedere sulla vostra destra che hanno finestre piccole e non sono mai state intonacate. Queste case erano abitate dai contadini che avevano anche le stalle al piano terreno. In uno degli edifici sulla destra venivano essiccate le castagne che, macinate, erano usate come farina.